Reports d'osservazione 2010

Anno 2010


Domenica 03.01.2010 e Lunedí  04.01.2010, Hundham, Dobson 30 cm Hofheim Instruments,
SQM-L 20,7-20,8, Temp. -12
Oggetti:
NGC1647, NGC1664, NGC1807, NGC1817, NGC1857, NGC1907, NGC2126, NGC2169, NGC2186, NGC2194 (tutti quanti ammassi aperti), NGC2022 (PN), M42 (GN), NGC1973 (GN), NGC1975 (GN), NGC1977 (GN), NGC1980 (GN), NGC1981 (OC), M43 (GN), NGC2129 (OC), NGC2158 (OC)

Martedí 12.01.2010, alpi bavaresi a 1100 metri, 20cm GSO Dobson, SQM-L 21,0, Temp. -4
Oggetti: M78 (GN), N2024 (GN), N1499 (GN), N1535 (PN), N2194 (OC), M79 (GC), N1502 (OC),
Kemble's Cascade

Mercoledí 20.01.2010, alpi bavaresi a 1100 metri, 20cm GSO Dobson, SQM-L 21,28, Temp. -8
Oggetti: NGC2423 (PN), M46 (OC), M47 (OC), NGC2423 (OC), Thors-Helmet, Medusanebula, nebulosa Rosetta e i soliti classici oggetti del cielo invernale (Crabnebula, Orionnebula, …) e come „special-guest“  Leo-Triplet (gruppo M66)

Venerdí 22/23.01.2010, alpi bavaresi a 1100 metri,  20cm GSO Dobson, SQM-L 21,50, Temp. -8
Oggetti: Hickson44 (Glx N3193, N3190, N3185, N3187), duo di galassie N3326 e N3227, N3162 (Glx), N2903 (Glx), N3184 (Glx), N188 (OC), M81 & M82 „Galassia die Bode e Sigaro“, M108 (Glx), M51 (Whirlpoolgalaxy) e last but not least N2683 (Glx)

Giovedí 18.02.2010, alpi bavaresi a 1100 metri, 20cm GSO-Dobson, SQM-L 20,6-21,33, Temp. +1/-1
Oggetti: N2420, N1964, N2141, M67, N2683, N2281, N2419, Abell21, N2359, IC468, N2353, M48
N2343, N2539, N2775, M95, N3384, M105, M96, M65, M66, N3628, N3115, N3521, M51, M108, M97

Venerdí 05.03.2010, Harthausen, OT Bad Aibling, 8" GSO Dobson, SQM-L 20,4- 20,8, Temp. -6°
Oggetti: M42, M41, N2362, CR140, M93, M47, M46, N2438, R Lep, N1931, N1502, N1501, M1961, N2655,
N2715, N3077, N2976, N2787, N2985, N3027, N3147, N2768, N2985, N2742, N2685, N3079, N3593, M13

Venerdí 19.03.2010, Alpi bavaresi, 12" Hofheim Inst., SQM-L 21,0- 21,3, Temp. +4°
Oggetti: NGC2859 (GX, LMi), NGC3242 (PN, Hya), NGC2655 (GX,Cam), NGC2841 (GX, Uma), NGC2715 (GX, Cam), NGC2681 (GX, Uma), NGC6543 (PN, Dra), M5 (GC, Ser), NGC5466 (GC, Boo), NGC2782 (GX, Lyn), NGC2964 (GX, Leo), NGC3198 (GX, Uma), NGC3310 (Gx, Uma), M108 (Gx, Uma), M57 (PN, Lyr)
M101 (GX, Uma), M97 (PN, Uma)

Mart./Merc./Giov. 6-8 Aprile 2010, alpi bavaresi, 12" H. Inst., SQM-L 21,3- 21,5, Temp. +4°
Oggetti: N2539 (OC), N2506 (OC), N2371/2 (PN), N2261 (GN), N2811 (Gx), Hickson44 (Gx), N2419 (GC), N4039 (Gx), M97 (PN), M51 (Gx), N2859 (Gx), N2974 (Gx), M101 (Gx), N5473 (Gx), N5474 (Gx), M57 (PN), N2244 (OC), nebulosa Rosetta, Abell21, N5634 (GC), Cometa 81P/Wild, M68 (Gx), M42 (GN), N1907 (OC), N1931 (GN), N4041/4036 (Gx), N3945 (gx), N3898/3888 (Gx), N3998/3982/3972 (Gx),  N4102 (Gx), N4088/4085 (Gx), N4026 (Gx), N4490/4485 (Gx), M94 (Gx) 

Sabato 17 Aprile 2010, alpi bavaresi, 12" H. Inst., SQM-L 21,3- 21,6, Temp. +1°
Oggetti: N1931 (BN), N2964/2964/2970 (Glx), N3953/N3738 (Glx), N3651 (Glx),
N3718/3729/UGC6527 (Glx), M64 (Blackeye-Galaxy), N2950 (Glx), N4565 (Needle-Galaxy), N4153 (GC), N5053 (GC), M53 (GC)

Notte da Sabato a Domenica 25 Aprile 2010, alpi bavaresi, 12" H. Inst., SQM-L 21,3, Temp. +8° 
Oggetti: M9 (GC), N6356 (GC), N6342 (GC), N6888 "Crescent-Nebula" (SNR), M8 "nebulosa Laguna" (GN), M20 "nebulosa Trifida" (GN), M57 (PN), M27 (PN), N6995/6960/6992 "nebulosa Velo", M71 (GC), M56 (GC), M13 "Great Globular Cluster in Hercules" (GC)

Samstag 05.06.2010, alpi bavaresi, 12" Hofheim Instrument dobson da viaggio, SQM-L 21,3, temp. +12° 
Oggetti: N4565 "Needle Galaxy", M13 (GC) , N6207 (Glx), M63 (Glx), N4490/4485 (Glx), M94 (Glx),
N4631/4627 "Galassia Balaena", N4656/4657 (Glx), N4449 "The Rectangle", N4244 (Gx), N4639 (Glx), M92 (GC), N7006 (GC), N6309 "The Box Nebula", M107 (GC), M4 (GC), N6144 (GC),
N6293 (GC), M19 (GC)

"Una cometa e due galassie..."
Giovedì 10.06.2010, bay. Voralpen, 12" H. Inst. Reisedobson, fst +6,0 Temp. +18° 
Oggetti: N5907 (Gx), M102 (Gx), Cometa C/2009 K5 McNaught (Co)

"due notti osservative sulla Silvretta..."
Mercoledì 07.07. bis 10.07.2010, Bielerhöhe, Silvretta, 16 Zoll Dobson, fst +7,0, temp. +12° 
Oggetti: M4, N6144, M80, N6369, N6528/N6522, N6624, M28, M22, N17, M55, M75, N7009, M72, M30,
M8, M20, M16, M17, N6888, N6960/N6992, M5, M4, M13, N6822, N6818, N6804, N6781, N6778, N6751,
N7331/N7337/N7335/N7340/N7336, Quintetto di Stephan & N7320C, Jones1, M15, N6712/IC1295

"Back home..."
Samstag 10.07.2010, alpi bavaresi, 16 Zoll Dobson, SQM-L 21,22, Temp. +19° 
Oggetti: M5, N5838, N5846/5846A, N5845, N5850, N6210, N6369, N7027, M15, N7479, M2, N7789, M27, M76
 
"ultima nottata osservativa nel mese di luglio"
Martedì 21.07.2010, alpi bavaresi, 12" Hofheim Instrument dobson da viaggio, SQM-L 21,3, temp. +16° 
Oggetti: N6934 (KS), N40 (PN), N281 "Nebulosa Pacman" (Gn), M27 (PN), Nebulosa Velo (SNR), N6888 "Nebulosa Crescente", M76 (PN), Jones1 (PN), M17 "Nebulosa Cigno" (GN)

"Poker ad un livello elevato"
Sabato 07.08.2010, Bielerhöhe, Silvretta, 16 Zoll Dobson, fst 7,0, temp. +5° 
Oggetti: M57, M13, M5, M27, Nebulosa Velo, Piccola Nube del Sagittario, N7331 & Quintetto di Stephan,
N7023 "Nebulosa Iridel", N6939 & N6946, N7332 & N7339, N7635 "Nebulosa Bolla", N253 "Sculptorgalaxy", N253, N288, N7293 "Nebulosa Elica", M36, M37, M38, M1

"ammassi aperti e un paio di planetarie con 200mm di apertura"
Lunedì 09.08.2010, alpi bavaresi, 8 Zoll Dobson, SQM-L 21,40 mag/sas,  
Oggetti: IC1311, N6834, N6866, N6910, N7044, N7062, N6894 (PN), N7086, N6756 & N6755, N6781 (PN), N6760 (GC), N6712 (GC), M11 "Anatra Selvatica", M26 (OC)

"Una breve nottata osservativa estiva in agosto"
Venerdì 20.08.2010, alpi bavaresi, 12" Hofheim Instrument dobson da viaggio, fst 6+,  
Oggetti: N7789 (OC), N457 "E.T. Cluster" (OC), M103 (OC), N654 (OC), N663 (OC), N659 (OC), N1275 (gx), N1023 (Gx), N861 (Gx), 7448 (Gx), 7463 (Gx), N7464 (Gx), N7465 (Gx), N7026 (PN), N7027 (PN), Giove

"cielo profondo sotto un cielo di alta montagna"
Sabato 11.09.2010, Bielerhöhe, Silvretta, 16 Zoll Dobson, fst 7,0, temp. +6° 
Oggetti: N6802 (OC), N6830 (OC), N6823 (OC), N6885 (OC), N6905 (PN), N6940 (OC), Cometa 10P/Tempel, Cometa 103P/Hartley2, N6781 (PN), N246 (PN), N210 (Gx), M71, M27, Nebula Velo, Nebua California, M36, M37, M38, M35 & N2158, M31 & M32 & M101, Giove, Urano 

Resoconto delle mie osservazioni in Baviera nel mese di gennaio

nel mese di gennaio ho avuto la botta di c..o di poter uscire cinque volte per osservazioni astronomiche. Vi scrivo un piccolo riassunto delle cinque nottate con gli oggetti più interessanti ed affascinanti  che ho avuto il piacere di osservare. Luogo di osservazione era sempre in montagna a circa 1100 metri,  inutile dire che le temperature erano sempre gelide con -8 sino a -13. Nebbione a valle, faceva da schermo alla luce riflessa dai paesi circostanti. SQM-L  dava un valore minimo di 20,9 sino ad un massimo di 21,6 mag/sas. In due notti la trasparenza era veramente buona e l’ umidità era inesistente.  Come strumento ho preso il Dobson della GSO con 8 pollici (20 cm) anziché il telescopio con 30cm di specchio, perché mi
permette di fare osservazioni del tipo “toccata e fuga” ossia, se il gelo diventa troppo “scomodo”,  in cinque minuti ho smontato e caricato tutto in macchina.

In medias res...
Tra gli oggetti osservati, vi erano un paio di ammassi aperti (NGC1647, NGC1664, NGC1807, NGC1817, NGC1857, NGC1907,NGC2126, NGC2169, NGC2186, NGC2194). Questi ammassi aperti si trovano tutti circa nella costellazione Auriga, Toro e Orione.

L’ammasso aperto  NGC 2169 e´molto particolare:
NGC2169, ammasso aperto in Orione, dimensione: 6.00’ × 6.00’,
Magnitudine apparente: 5,9/9,5:
con oculare da  13mm (115x, pupilla d’uscita : 2,6 mm, campo reale 0,71°)  un ottimo ingrandimento d’osservazione per l’oggetto. L’ammasso aperto è appariscente e  facile da trovare. Con un telescopio riflettore l’ammasso aperto ha un’ assomiglianza impressionante alla cifra “37” a rovescio, una vista sbalorditiva! Alcuni  osservatori  vedono un carrello della spesa, boh, ..sará...

Una visita guidata nella cintura in Orione.

Cintura di Orione:
Mi sono fatto il piacere di osservare a lungo la nebulosa in Orione M42 con vari in gradimenti e filtri (OIII e UHC). Un’osservazione spettacolare, inutile dire che la nebulosa di Orione e´un oggetto da mozzafiato. Questa volta ho osservato passando a sud della cintura di Orione. Ho incominciato con l’ammasso aperto NGC 1981, piuttosto grande e ripieno di poche ma brillanti stelle. Poco dopo mi ritrovo con due stelle avvolte in una nebulosa (NGC 1975 e 1973) nell’oculare. Da li sono pochi passi per la nebulosa NGC1977, una nebulosa piuttosto luminosa con varie stelle molto brillanti. Un pochino più a sud mi ritrovo in M43 che fa da passaggio graduale in M42, la nebulosa di Orione. A sud di M42 s’ incontra NGC1980, un piccolo ammasso aperto composto da poche stelle brillanti ed avvolto in una leggera nebulosità. Mitica visita guidata con un’esatta cartina stellare del campo.

In gennaio ho avuto anche il piacere di osservare alcune splendide nebulose.

Oggetto: NGC 1499, Nebulosa California nel Perseo
Dimensione: 40
× 160 primi d‘arco,
Alcuni di voi magari si ricordano della mia osservazione negativa della nebulosa California. Questa volta con 20 cm di specchio e con un oculare da 32 mm (32x, pupilla d’uscita 5,33 mm, campo reale circa 1,87°) osservazione positiva. Una nebulosa gigante, in alcune parti la nebulosa è indistinta.  Come filtro ho usato un UHC Lumicon, con filtro OIII (Baader) non si vede nulla.

NGC2359 „ Nebulosa Elmetto di Thor “, in cane Maggiore, Dimensione : 6‘ x 9‘,
Magnitudine apparente 9,0 / 13 mag
Questa nebulosa é mitica e bellissima con un’assomiglianza sbalorditiva ad un elmetto. Osservazione positiva con 20 cm e oculare 20 mm, filtro OIII opportuno, senno non si vede un fico secco. La nebulosa è facile da trovare, luminosa e non molto distante dall’ammasso aperto M46 e M47.
Con bassi ingrandimenti la natura dell’ elmetto è inconfondibile.

Abel 21, „Nebulosa Medusa“, planetaria in Gemelli, dimensione 11‘x11‘,
magnitudine apparente 11,6 /16,0
Spettacolare, la planetaria l’ho trovata subito con oculare da 20mm e filtro OIII. L’ oggetto é grande e con l’aiuto della visione distolta e quasi visibile l’anello completo.

NGC2244, ammasso nella nebulosa Rosetta, (NGC 2237, NGC 2238, NGC 2239 eNGC 2246),
dimensione  60’x80‘
Durante lo scorso inverno (2009) ho provato ripetutamente l’osservazione della nebulosa Rosetta con esito negativo. Questa volta l’osservazione con un oculare di 20 mm (anziché 32 mm) e con filtro OIII, un gioco da ragazzi. La posizione dell’oggetto è semplice da individuare, visto che  l’ammasso aperto 2244 e quasi visibile a occhio nudo (senza l'aiuto di strumenti ottici). Consiglio l’osservazione con filtro OIII e filtro UHC. In ambedue i casi, si rivelano strutture differenti. Purtroppo mi sono dimenticato di osservare l’oggetto con un ingradimento più basso e una pupilla d’uscita più grande (oculare 32 mm).

La notte del 22. Gennaio l’ho passata, dopo il tramonto della luna, alla ricerca di galassie nel leone, cancro e l’orsa maggiore ecc.

Oggetti: Hickson44 ( N3193, N3190, N3185, N3187), duo di galassie N3226 und N3227, N3162, N2903  N3184, M81 & M82,  M108, , M51 e N2683.

Gruppo di galassie Hickson44: osservate  tutte e quattro le galassie con basso ingrandimento x75 e 20 cm di specchio. Per me quasi una sensazione,  le due galassie più deboli (3185 e 3187) osservate con l’aiuto della visione distolta.

N3226 e N3227 due galassie in interazione nel Leone. Belle da osservare perché si speronano.

La galassia Sigaro (M82) e la galassia Vortice (M51) sono ambedue un’osservazione da mozzafiato.

In M82 si vedono le bande oscure che coprono la galassia. In M51 si notano decisamente i due bracci della galassia.

Come finale un ammasso aperto nell’Orsa Minore  N188, un gruppo di stelle piuttosto compatto e piccolino. Interessante la storia, sembra che sia l’ammasso aperto più anziano a noi conosciuto nella Via Lattea.

É stato un ottimo mese con alcuni oggetti mai osservati prima. In seguito vi ho allegato alcune foto fatte durante l’osservazione. 

Tramonto della Luna


Costellazione Orione




Costellazione Perseo




Costellazione Orsa Maggiore (destra) e Orsa Minore (sinistra)




Posto d'osservazione vicino ai cannoni di neve (in retroscena sopra a sinistra).


Giovedí 18.02.2010

Giovedì 18.02.2010, 20:30 – 24:00
Alpi bavaresi in Germania (1200 metri ) al confine con l’Austria

Il mese di Febbraio 2010 é stato una vera fregatura in termini osservativi.
Una nottata osservativa promettente doveva esssere martedì 16.02., che poi non e mai veramente incominciata. Come ero operativo per osservare, mezzora dopo il cielo era pieno di cirri, poco dopo coperto di nuvole, insomma una grande fregatura!

Giovedì 18.02. invece è andato un pochino meglio, sono rimasto a osservare per circa quattro ore nonostante il passaggio di frequenti di cirri e nuvole velate. Sebbene la notte del 18.02 non fosse eccezionale, sono riuscito a osservare una trentina di oggetti di cielo profondo.

La nottata con +1/-1 era piuttosto mite, umidità pochissima, cielo mediocre, SQM-L dava all’inizio 20,6 mag/sas, perché la luna non era ancora tramontata, più tardi SQM-L ha dato ripetutamente un peak di 21,3 mag/sas, che di solito è un valore per un cielo decente, ma purtroppo il passaggio frequente di nubi velate mi ha rovinato la nottata. Ma ci si accontenta, ho visto un paio di oggetti, e mi sono fatto quattro disegnini veloci , veloci... quasi un abbozzo.

Alle ore 20:30 ero operativo e d ho incominciato con un paio di ammassi aperti usando un basso ingrandimento. Gli AA osservati erano N2420 (gemelli), N2141 (orione), M67 (cancro) e N2281 (auriga), di qui N2420 e N2281 ne valgono proprio la pena di essere osservati, essendo molto compatti e ricchi di stelle. N2141 nell’ orione mi è parso difficile da osservare con il mio Dobson da 8”. Il mio dobson da valigetta con 12” quella notte è rimasto a casa.

Poco dopo ho osservato la galasietta a spirale nella costellazione della lepre, N1964, non si vedevano né bracci né strutture e nodi, nonostante tutto ne ho fatto un abbozzo.

N1964


Verso est ho dato un occhiata veloce all’elmetto di thor (N2359), bellissimo,
e alla planetaria Abell 21, che purtroppo in quella notte non si vedeva molto bene. Il “cerchione aperto” si vedeva solo in distolta. Poco dopo un’osservata veloce verso “Intergalactic Wanderer” (N2419), un batuffolo grigio, facile da disegnare.

N2419


Nel frattempo le nuvole velate diventano sempre di più e costringono a interruzioni forzate. Si beve un té e si mangia una cioccolata, quella buona della milka. In inverno consiglio la tavoletta milka noisette, perché con le temperature gelide non diventa dura come cemento.

Le nuvole diminuiscono un pochino è cosi continuo con alcune galassie nella costellazione del Sestante (N3521, N3115, Galassia fuso, bellissima), nel cancro (N2775 un gioiello) e nel Leone (Gruppo M66 M105, M95, M96 e N3384, tutte galassie mitiche!)

N2638

Gruppo M66

Alla fine, oramai il cielo e quasi completamente coperto da uno strato velato di nuvole, una ultima visitina al gufo (stanotte senza occhiali) insieme al suo vicino M108 e posi si va casa.

In breve, il mese di febbraio e stato una bella fregatura, speriamo che Marzo sia meglio.

Allegato alcune foto della nottata:

Tramonto della Luna



Costellazione Cassiopeia con M31 (sinistra)




Smart & Scope I



Smart & Scope II



"Pistenbully" al lavoro




Nuvole con CMa & Orione I




Nuvole con Orione II





Nuvole con UMa  III


Sabato 09. Settembre 2010

Località: Bielerhöhe /Silvretta in Austria a 2034 metri slm
Data: Sabato 11 Settembre 2010
Meteo: cielo limpido e trasparente, poca umidità , fst 7+,  Temperatura +6 ° Cels.
Telescopio: 16”,  f 4,5 Dobson, autocostruzione/ATM
Oculari: 32mm, 20mm, 13mm, 9mm, 7mm e 5mm, e occasionalmente 3,5 mm
Filtro: nessuno

Oggetti di cielo profondo osservati:
N6802 (OC), N6830 (OC), N6823 (OC), N6885 (OC), N6905 (PN), N6940 (OC), cometa 10P/Tempel, cometa 103P/Hartley2, N6781 (PN), N246 (PN ), N210 (GX), M71, M27, Nebulosa Velo, Nebulosa California, M36, M37, M38, M35 e N2158, M31 e M32 e M101, Giove, Urano

Panorama dal posto d'osservazione

Nella notte da sabato a domenica, ho avuto la possibilità di poter osservare sotto un cielo spettacolare in Austria, tra la provincia del Tirolo e del Vorarlberg ad una altitudine di 2034 metri sopra il livello del mare. Dopo tre ore di viaggio circa, era una bella sorpresa la presenza di altri osservatori dalla Germania e l’Austria. Dopo una squisita cena presso l’albergo “Piz Buin” ci siamo messi in moto verso il noto sito d’ osservazione al parcheggio “RV” per montare i ns. telescopi.


Parco telescopi


Panorama montagna dal posto d´osservazione

Verso le ore 21 era abbastanza buio, un numero innumerevole di stelle brillavano nel cielo e la via lattea aveva già una struttura chiara è distinta. In questa notte ho avuto la fortuna di osservare molti oggetti di cielo profondo. Alcune osservazioni ve le presento con questo piccolo report:

NGC6802, ammasso aperto (AA) nella volpe: l’ AA si trova nelle immediate vicinanze del celebre asterismo CR399 “l’attaccapanni”. L’ammasso aperto si mostra piccolo (3.2 x 3.2 minuti d'arco), ma relativamente brillante (magnitudine 8.8). L’ ammasso è ovale, quasi rettangolare. Con 400mm di specchio si osservano una miriade di piccole stelle. Bellissimo oggetto di cielo profondo. Ve lo consiglio, anche con meno apertura.

NGC 6813, AA nella volpe: l’ammasso aperto si trova situato in una nebulosa H-II, purtroppo non sono stato in grado di osservare la nube di gas. L’ammasso misura circa 12 x 12 minuti d'arco, e consiste di una trentina di stelle ammucchiate in una regione ricca di stelline (via lattea). Nel centro del mucchio vi sono quattro stelle che danno forma a un rombo. Vale la pena con un ingrandimento medio, da me un oculare da 20mm ed un ingrandimento 90x.

NGC 6905, planetaria (PN) nel delfino: la PN si trova ad ovest della costellazione del delfino. La planetaria si rivela con medio ingrandimento come una stella sfuocata ben gonfia. L'oggetto è situato in un rettangolo di quattro stelle luminose. Si mostra ad alto ingrandimento (qui oculare di 5mm, ingrandimento 360x) come disco piuttosto grasso, al suo interno meno luminoso che verso l'esterno, all’ interno sono osservabili alcuni condensamenti chiari. La stella centrale è facile da osservare con u apertura di 400mm. Splendido oggetto di cielo profondo.

Durante la nottata osservativa abbiamo osservato due comete: 10P/Tempel nella Balena e la cometa 103P/Hartley2 in Andromeda. Tutte e due le comete semplici, magnitudine stimata per ambedue le comete mag. 10 circa. La cometa 103P/Hartley2 viene attualmente stimata con 8,5 mag, per ottobre si presuppone mag 6, alcuni ottimisti persino mag 5…. (poi vedremo cosa diventó)

NGC 6781, planetaria in Aquila: bella planetaria e piuttosto luminosa. La planetaria si mostra con a 257x e senza filtro come disco rotondo di cui la metà inferiore (a sud) appare molto più luminosa,  densa e spessa. All'interno la planetaria e´ più scura che da un  carattere "anulare” all’ oggetto. Una stella luminosa affianca la planetaria sul bordo nord-est. Bellissimo oggetto di cielo profondo. Questi due disegni disegnati da due visualisti teutonici danno un’impressione visuale molto realistica con aperture di 300mm e 400mm.

NGC 246 planetaria nella Balena: oggetto relativamente grande (4 x 4 minuti d'arco) con una forma circolare magari debolmente ellittica. All’interno quattro stelline, di qui tre formano un triangolo. Il bordo della planetaria e chiaramente luminoso ed é evidenziato, si distingue nettamente dalle sfumature all’ interno. La planetaria merita un’osservazione! Poco lontano, circa 4 gradi a sud,  si trova la galassia NGC 210.

Durante la nottata osservativa, abbiamo dato un’occhiata alla nebulosa California con il binocolo (8x43 e 15x70) ponendo un filtro UHC sui oculari. Fantastico! Abbiamo osservato anche il pianeta Urano, la galassia Andromeda (con binocolo 15x70 si vedevano chiaramente M101, M31 e M32) e la galassia Scultore (NGC253) che era una favola perché grandissima, un vero lampione, e ben granulata e con un nucleo ben luminoso nel suo centro.  La nebulosa d’Orione è stata un mito, perché l’abbiamo osservata proprio quando stava sorgendo da dietro una montagna. Un’ora dopo circa abbiamo osservato la nebulosa testa di cavallo con filtro H-beta e 14,5 pollici di apertura. Una osservazione all’ limite. Alle tre del mattino abbiamo smontato perché eravamo cotti dalla stanchezza. E´stata una nottata eccezionale in buona compagnia.

Alcune immagini: